Si chiama “L’ora calma” e inizierà il suo percorso sabato 27 novembre nel negozio di Rescaldina della catena francese di abbigliamento KIABI. Dalle 8 alle 9 della mattina, il negozio sarà “attrezzato” per assistere ragazzi e ragazze che soffrono di handicap cognitivi, disturbi generalizzati dello sviluppo e dello spettro autistico o che hanno fragilità psichiche o fisiche.

   L’iniziativa rientra nel progetto della catena di abbigliamento di “democratizzazione di prodotti e servizi ad impatto positivo” per rendere spazi e locali accoglienti per tutte le persone, senza differenze.

   «L’idea ci è venuta proprio per esperienza diretta -spiegano da KIABI-; un giorno ci siamo trovati ad affrontare una situazione di disagio di alcuni clienti e ci siamo chiesti cosa avessimo potuto fare per rendere fruibili sia i nostri spazi, sia l’esperienza di uno shopping sereno e del tutto quotidiano anche per chi soffre di problematiche che, troppo spesso, non vediamo, ma che sono parte della nostra quotidianità. Ci siamo chiesti, come possiamo intervenire?».

   La domanda è stata rivolta al servizio “L’Isola che non c’è” della Cooperativa La Ruota Onlus di Parabiago che, ormai da anni, accoglie minori con handicap cognitivo, disturbi generalizzati dello sviluppo e dello spettro autistico, fragilità fisiche e psichiche: «La proposta di KIABI ci è piaciuta subito moltissimo perché va a toccare un aspetto della quotidianità che questi bambini e ragazzi faticano a vivere: fare shopping all’interno di un moderno centro commerciale o di un negozio di abbigliamento è, per molti di loro, disturbante. Le luci al neon, solitamente molto forti, la classica confusione dovuta alla clientela, la musica filodiffusa rappresentano ostacoli difficilmente affrontabili. Motivi che portano i genitori di questi bambini e ragazzi a rinunciare ai tentativi di far vivere ai propri figli un’esperienza di vita quotidiana».

   Da queste considerazioni è nata “L’ora calma”: tutti gli ultimi fine settimana di ogni mese, il sabato dalle 8 alle 9 e la domenica dalle 9 alle 10, il negozio resterà chiuso alla clientela e saranno ospitate fino a un massimo di sei famiglie alla volta, le luci del negozio saranno accese solo per metà della loro potenza e la musica sarà assente. Inoltre, le assistenti di vendita saranno a disposizione delle famiglie per accompagnarle nello shopping con il supporto, ove ce ne fosse bisogno, anche di materiale cartaceo da consegnare e da consultare. Per accedere agli spazi è necessario prenotare la propria visita telefonando al numero 0331.579689, KIABI Rescaldina che si trova in via Fratelli d’Italia.